© iStock.com/ fermate

“Un investimento intelligente”

Due partecipanti esperti parlano delle finalità e dei vantaggi offerti dai corsi di formazione sul software

Intervista a Stefanie Müller, Mitteldeutsche Braunkohlengesellschaft mbH e Fabian Beierle, Pfalzwerke Netz AG

Signora Müller, lei è una vera professionista della formazione. Perché partecipa regolarmente?

Müller: Non mi definirei una professionista. Ogni anno viene rilasciato un nuovo aggiornamento di ELCAD e ritengo che sia importante provare le nuove funzionalità. Farlo con un formatore per me è la soluzione ottimale, perché in questo modo posso ottenere subito una risposta alle domande che possono emergere. Nel lavoro quotidiano non c’è tempo per passare in rassegna tutte le nuove funzionalità di un aggiornamento.

Signor Beierle, anche lei ha già partecipato a diversi corsi di formazione. Perché?

Beierle: I moderni software di ingegneria, come EB (Engineering Base), offrono molte possibilità e hanno molte funzioni. All’inizio soprattutto c’è bisogno di un intenso periodo di rodaggio per apprendere le basi. I corsi di formazione mi permettono di comprendere rapidamente il complesso ambiente software e di abituarmi al giusto modo di lavorare fin dall’inizio. Sono quindi la base perfetta per il successivo approfondimento delle funzioni del software.

E quali effetti hanno i corsi di formazione sulla sua attività?

Beierle: I contenuti standard dei corsi da soli forniscono già delle basi pratiche, ma oltre a queste possiamo anche trovare risposta a domande specifiche su dei dettagli o soluzioni dedicate per un determinato settore. Il confronto con i rappresentanti di altri fornitori di energia offre sempre proficue opportunità di scambio.

Müller: Mi occupo principalmente dei servizi di modifica, ma controllo anche che la documentazione di ELCAD rilasciata a soggetti terzi sia corretta ed effettuo le successive verifiche sugli adeguamenti. Frequentando i seminari mi sono resa conto che in alcuni casi lavoriamo in modo molto complicato. Grazie ai corsi di formazione ho imparato a lavorare in modo più efficiente. Ci sono delle funzioni di cui non ho bisogno, ma nei progetti più recenti ho applicato molte delle nozioni che ho imparato durante i seminari. Ho trovato molto utile, ad esempio, affrontare l’argomento della creazione dei simboli.

Signor Beierle, la sua azienda è passata da RUPLAN a Engineering Base. Ha riscontrato delle differenze per quanto riguarda i corsi di formazione?

Beierle: Non ho notato differenze importanti. Tuttavia, con Engineering Base la formazione si è svolta per la prima volta all’interno della nostra azienda e questo ci ha permesso di trovare una risposta più precisa ai nostri desideri e alle nostre esigenze. Inoltre, lavorando in un piccolo gruppo specializzato, abbiamo potuto procedere più rapidamente e trattare anche altri argomenti.

Che cosa pensa della formazione all’interno dell’azienda?

Beierle: La formazione in azienda presenta vantaggi e svantaggi. I tempi per gli spostamenti sono ridotti e il gruppo è più piccolo, ma l’impegno dal punto di vista organizzativo è maggiore. Tuttavia, trovarsi al di fuori del normale ambiente di lavoro e non essere costantemente disponibile per i colleghi ha i suoi vantaggi.

Müller: L’idea non è male, ma purtroppo è molto difficile da attuare nella nostra azienda perché lavoriamo in un ufficio open space e solo due persone su sei utilizzano ELCAD.

Mi piace molto venire ad Hannover perché in questo modo ho anche la possibilità di confrontarmi con altri utenti.

Trasmette ciò che apprende anche ai suoi colleghi?

Müller: Sì, al termine di ogni corso di formazione ci riuniamo e discutiamo delle nuove conoscenze acquisite. Ma anche il mio collega partecipa regolarmente ai corsi di formazione.

Beierle: Nella nostra azienda normalmente tutti i dipendenti che collaborano ai progetti partecipano ai corsi di formazione. Il passaggio delle nozioni acquisite durante il corso richiederebbe comunque del tempo e ognuno ha le proprie domande personali, per questo abbiamo fatto questa scelta. Inoltre, nel lavoro di tutti i giorni talvolta manca il tempo per questo tipo di attività.

Non è difficile anche trovare il tempo per la formazione?

Beierle: Le attività lavorative in generale tendono ad accavallarsi e c’è sempre meno tempo a disposizione per altre cose. Tuttavia, se un corso di formazione può servirci a lavorare in modo più efficiente, sicuramente quel tempo è stato investito bene.

Müller: Esatto, ovviamente è sempre una cosa in più che si aggiunge, ma ne vale la pena se poi lavoriamo meglio.

Ogni quanto si dovrebbero svolgere dei corsi di formazione?

Beierle: La formazione è indispensabile quando si inizia a utilizzare un nuovo software. Quando ci sono degli aggiornamenti, invece, non è assolutamente necessaria, ma comunque spesso è utile. Se si vogliono studiare e provare da soli le nuove funzioni in modo adeguato, infatti, serve comunque del tempo.

Müller: Sono d’accordo. Partecipo a quasi tutti i corsi sugli aggiornamenti, ma anche a corsi su specifici temi. Credo che sia importante partecipare regolarmente ai corsi di formazione, perché nella routine quotidiana spesso non sappiamo neppure che saremmo molto più efficaci se utilizzassimo altre funzionalità o seguissimo un’altra procedura.

Quale aspetto dei corsi di formazione apprezza maggiormente?

Müller: La varietà dei corsi. Tutti possono trovare qualcosa di interessante. Scegliendo ELCAD-Advanced, ad esempio, è possibile partecipare alla scelta degli argomenti da trattare.

Beierle: Ciò che mi piace di più è l’atmosfera aperta e rilassata, il fatto che il ritmo del corso vari in base alle nostre conoscenze di base e competenze e lo scambio di esperienze con gli altri utenti.

Seguici sui Social