© Škoda Transportation

Škoda Transportation rinnova i processi di ingegneria con AUCOTEC

Efficienza sempre maggiore

L’azienda ceca Škoda Transportation da oltre 150 anni sviluppa e produce tecnologie per il trasporto ferroviario che riscuotono successo in tutto il mondo. Solo nella Repubblica Ceca, oltre 4.500 collaboratori realizzano tram a pianale ribassato e filobus, veicoli ibridi ecologici per il traffico locale, nonché treni e locomotive. Škoda Transportation, inoltre, grazie a una serie di società affiliate e joint venture, è presente anche in Germania, Finlandia, Ungheria, Russia e Stati Uniti.

Assistita da TECHNODAT, partner ceco di AUCOTEC, l’azienda lavorava già da anni con il software AUCOTEC, fin quando nel 2013 ha deciso di spingersi oltre e di modernizzare radicalmente i propri processi di ingegneria adottando la piattaforma Engineering Base (EB) basata su database.

Sotto pressione

Škoda Transportation modernizes its engineering processes with AUCOTEC© Škoda Transportation

La decisione è stata dettata dalla crescente pressione esercitata dai partner, che chiedevano tempi di consegna sempre più ridotti. Grazie al nuovo sistema l’azienda puntava a ridurre notevolmente la trasmissione manuale dei dati e a coordinare in modo coerente i progetti gestiti in sedi diverse all’interno del Gruppo Škoda a seconda delle capacità. Un altro obiettivo era ottimizzare la documentazione degli schemi elettrotecnici e dei corrispondenti dati di produzione. Inoltre, la nuova piattaforma avrebbe dovuto uniformare il panorama degli strumenti utilizzati dalle diverse società affiliate, che stava aumentando sempre di più, ed essere in grado di soddisfare le esigenze dei diversi reparti, dal concept del veicolo all’assistenza, passando per la produzione.

“Processi molto più efficienti”

“Abbiamo analizzato molto bene il mercato”, afferma Zdeněk Sváta, Technical Director di Škoda Transportation. “EB è risultata essere la soluzione che rispondeva meglio alle nostre esigenze. Oltre alla buona esperienza avuta con AUCOTEC, i fattori decisivi nella scelta sono stati soprattutto la flessibilità di EB, la capacità multiutente e il continuo collegamento delle varie rappresentazioni degli oggetti nei vari documenti”.

Il primo progetto vero in cui è stato impiegato EB è stato quello relativo alla documentazione elettrotecnica completa di un treno regionale per Deutsche Bahn. In questa occasione l’azienda ha potuto riscontrare anche ulteriori vantaggi, come riferisce Sváta. Uno dei più importanti è stata l’elaborazione alfanumerica all’interno di liste. Gestire volumi così grandi di dati è decisamente più veloce grazie a filtri e funzioni di valutazione e ordinamento. Inoltre, gli utenti hanno apprezzato anche la possibilità di tenere traccia delle modifiche, di convertire tutti i documenti e i report utilizzando diverse modalità di visualizzazione, risparmiando quindi molto tempo, nonché il PDF intelligente e navigabile.

Sváta conclude quindi affermando: “Il passaggio a EB ha reso molto più efficiente la gestione dei processi e della documentazione. Ogni volta che concludiamo la progettazione di un nuovo treno la nostra standardizzazione aumenta, per questo abbiamo già avviato l’implementazione di questa soluzione anche in altri campi, dal collegamento 3D all’integrazione con il PLM.”

Seguici sui Social